Guida commenti

Questo blog è inteso come un servizio pubblico volto a favorire la crescita e il benessere; ogni contenuto - sia i post che i commenti - va rivolto a quello scopo. Mi fa sempre piacere ricevere commenti ai miei post, purché siano utili, rispettosi e costruttivi. Leggo sempre i commenti che vengono lasciati e, se possibile, vi rispondo.

Per facilitare la vita ai lettori del blog che vogliono lasciare commenti, e per evitare a me di ripetermi, elenco alcune semplici linee guida:
  • Lo spazio dei commenti serve per discussioni di interesse pubblico e inerenti il contenuto del blog. Quindi, per mantenere la conversazione attinente e interessante, i commenti devono riguardare il tema del post in cui vengono inseriti.
    Cercate anche di essere brevi e andare al punto. Evitate di andare fuori argomento (off-topic), o di perdervi in lunghe disquisizioni (i commenti non sono il luogo adatto).
  • Niente attacchi, insulti, aggressioni. Né a me, né ad altri commentatori, né ad alcuna categoria (uomini, donne, ecc.). Qualsiasi commento di questo tipo verrà cancellato, senza spiegazioni. Ogni opinione è accolta, purché rispettosa e ragionevole. Evitate anche l'uso di volgarità.
  • Fate critiche costruttive. Se non siete d'accordo con quello che scrivo, va benissimo: però argomentate la vostra posizione, spiegate perché siete in disaccordo, proponete delle alternative ragionate.
    Scrivere soltanto "E' una cavolata!" non serve a nessuno, aumenta solo l'entropia.
  • Evitate lamenti e sfoghi personali, per favore (a meno che siano concisi e collegati al post). Capisco che possiate sentirne il bisogno, ma i commenti non sono lo spazio adatto per farlo; nel 99% dei casi, i lamenti personali interessano solo la persona che si lamenta, e tediano gli altri.
  • Niente critiche o discussioni rivolte a me personalmente. Se avete qualcosa di personale da dirmi, scrivetemi pure, ma all'indirizzo mail indicato in alto a destra (valter.psicof@gmail.com), non nei commenti.
  • Forma: per quanto possibile, cercate di scrivere in un linguaggio comprensibile, evitando le abbreviazioni da chat/SMS, usando la punteggiatura e gli a capi. Se scrivete con poca cura, non invogliate gli altri a leggervi. Evitate anche di scrivere TUTTO IN MAIUSCOLO (equivale ad urlare).
  • E' ammesso includere link nei commenti, purché siano inerenti all'argomento del post, e di natura non commerciale.
  • Nel caso rileviate dei commenti Spam (pubblicità indesiderata) o non appropriati, siete invitati a segnalarmeli all'indirizzo mail indicato in alto a destra. Sarà mia cura cancellarli, se necessario.

8 commenti :

  1. Grazie! Era il momento giusto per trovare il tuo blog. Scritto benissimo, leggere i tuoi contenuti mi aiuta ad 'alleggerire'e recuperare energia e lucidità. Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, gentilissima :-)
      E lieto di esserti d'aiuto.

      Elimina
  2. O Mio Dio,io adoro questo blog!!!Non riesco a smettere di leggere,è tutto così vero e mi rispecchio in tantissime cose.Ho 29 anni e mi trovo in un periodo particolare della mia vita;sono fidanzata da troppo tempo e ho ardente desiderio di sentirmi libera in tutti i sensi e di porre fine a questa relazione.Devo solo trovare il coraggio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti entusiastici! :-D

      Per tua fortuna sei ancora giovane, quindi hai tutto il tempo di capire cosa non vuoi della tua vita, e come invece vorresti che fosse. Forse qualche paura ti ha spinta a rimanere in situazioni che non sono più adatte a te.
      Per trovare il coraggio, prova ad usare la tua immaginazione: pensa meno a quello che hai paura di perdere, ed invece immagina (in dettaglio) la tua vita come la vorresti - un po' come se stessi sognando. Questo potrebbe darti la voglia e la spinta ad andare verso il futuro.
      E ricorda che i progressi si fanno un passo per volta. Quindi l'importante è cominciare a fare qualche passo, anche piccolo.

      Infine, potrebbe aiutarti leggere il post sull'amare e accettare te stessa. Magari hai bisogno di volerti un po' più bene :-)

      Elimina
  3. Ottimo articolo, davvero scritto con intelligenza. Buon lavoro

    RispondiElimina
  4. Purtroppo qui sto trovando conferma a molte convinzioni negative che ho, purtroppo non c'è speranza, ho ricevuto tanta cattiveria ed indifferenza, e nessuno mi potrà risarcire...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente nessuno potrà risarcirti delle sofferenze passate. La vita non offre garanzie.
      Anche per questo, guardare al passato raramente serve a qualcosa.

      Però la vita presenta una vasta gamma di esperienze, positive e negative. Ma tu sembra che vedi solo queste ultime.
      Quello che ti accade dipende anche da te, e dalle tue scelte. Forse hai bisogno di fare scelte diverse.

      Io parlo di argomenti "negativi" per comprenderli, affrontarli e risolverli; non per rassegnarsi o piangersi addosso.
      Ma per superarli occorre assumersi la responsabilità della propria vita, invece di fare la vittima.

      Elimina
  5. Sono stato pure da una Psicoterapeuta, ma non ha funzionato... Più di così non so che dire... Mi sono sentito più volte accusato... Tutto qui..

    RispondiElimina

Domande, osservazioni e commenti sono benvenuti! Se hai suggerimenti o informazioni da aggiungere, scrivi pure. Cerco di rispondere a tutti.
(se hai dubbi su cosa scrivere o come, vedi le linee guida per i commenti)



Licenza Creative Commons
© 2021 Valter Viglietti. Psicofelicità è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.